ESTATE EPICAMENTE ROVENTE

Quando più di due anni fa, nell’aprile 2008, Wu Ming 1 mise on line il primissimo abbozzo del suo “memorandum” sul New Italian Epic nessuno poteva immaginare che, malgrado le pernacchie levatesi da ogni parte, nell’estate 2010 Wu Ming 1 si sarebbe ostinato a considerare il dibattito sul suo saggetto autoincensatorio “ancora rovente“:

http://www.carmillaonline.com/archives/2010/07/003542.html 

Tutto perché la solita Claudia Boscolo, una delle ragazze pon-pon dell’azienda wuming, è riuscita a far pubblicare in inglese il saggio “Overcoming Postmodernism: The Debate on New Italian Epic“, con contributi di vari amici (il solito Dimitri Chimenti eccetera).

Come scrivevo in un commento qualche giorno fa, i Wu Ming non sono quattro: c’è una quinta componente (non più occulta) che collabora a pieno ritmo con il quartetto megafonandone i proclami: la cugina della titolare di “Lapeperini’s blog“:

https://lapeperini.wordpress.com/2010/06/29/infinocchiare-la-lipperini/

Scrive Wu Ming 1 a proposito del dibattito svoltosi in Lipperatura (il blog filowuminghiano per eccellenza):

“Di concerto con Loredana Lipperini, si è deciso di copiarlo, incollarlo in un pdf editor e ri-impaginarlo”

[Preciso solo che, per quanto mi riguarda, fui defenestrato dal commentarium di Lipperatura proprio a partire dai miei sberleffi sul Nie, dopo anni di tranquilla frequentazione, ma che lo ripeto a ‘ ffa?]

Ora Wu Ming 1 ha un bel dire che la critica ostile al NIE è “baronale, trombonesca, reazionaria” solo perché considera lui baronale, trombonesco e reazionario. O che “siamo al terzo anno di dibattito” solo perché è lui stesso a riattizzarlo in tutti i modi possibili e immaginabili, mobilitando quanti più possibili amici disolocati in alcune università straniere. O che il critico Giulio Ferroni è fetente perché scrive “qualcuno ha coniato un’apposita etichetta piuttosto balzana in verità, quella di New Italian Epic, distorcendo completamente ogni possibile accezione di “epica””, o che il dibattito sul NIE è ancora rovente. Liberissimo di immaginare tutto quello che crede.

Gli auguriamo solo di cominciare a coltivare anche l’arte di mettersela via, ogni tanto, quando toppa, altrimenti rischia davvero di scoppiare di bile ogni volta che sente venire meno l’ammirazione che tanto AUTORIALMENTE smania di suscitare negli altri.

Annunci

Tag: , ,

2 Risposte to “ESTATE EPICAMENTE ROVENTE”

  1. Bobbi Says:

    Ciao, potresti per caso dirmi dove il buon Ferroni ha espresso questo parere? Mi piacerebbe poter citare con la fonte oltre che col testo. Grazie!

  2. Lucio Angelini Says:

    Giulio Ferroni, ‘Scritture a perdere. La letteratura negli anni zero’, Laterza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: