Archive for febbraio 2014

LOREDANA LIPPERINI E LA SATIRA

febbraio 6, 2014

sticazzi

Mi scrive un accorato Pandorino:

“Ciao, ti va di segnalare nel tuo blog la CENSURA di cui sono rimasto vittima oggi in Lipperatura? Loredana ha scritto nel blog:

http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/2014/02/06/e-fattela-una-risata/

‘sarei abbastanza stufa di persone che alle riflessioni sull’insulto e l’offesa accusano l’interlocutore di poco senso dell’umorismo’.

Io ho risposto:

‘Anch’io sarei abbastanza stufo di ripetere che: 1) la satira o è libera o non è, un po’ come il teatro: c’è chi si soddisfa con Shakespeare e chi con gli spettacoli del Bagaglino. E allora?

Quanto alla violenza verbale sessista:

1) Anche dire che Casini lecca il culo a Berlusconi è un commento sessista. Di cazzi culi fiche coglioni pompini, soc’mel ( + vaffanqua e vaffanlà) sono farciti tutti i discorsi delle persone esasperate, ma il più delle volte il sesso e il sessismo non c’entrano niente. Quello che conta è l’esasperazione in sé.

2) Quando dici a qualcuno che è un figlio di puttana, non vuoi dire qualcosa contro sua madre, ma solo che si comporta da stronzo. cmq la violenza verbale si appoggia sempre sui pilastri cazzo culo fica coglioni ti faccio questo ti faccio quello. Altra cosa è uno sganassone in faccia. Certo, alla lettera – mi è stato fatto osservare – figlio di puttana è metafora sessista (la colpa è della madre, la colpa è sempre delle donne, un tempo si dava alla madre anche la colpa del genere del nascituro), ma ormai l’iniziale radice sessista è scomparsa. i significanti attuali hanno assunto altri significati. quando si è incazzati (ecco di nuovo il cazzo), non si fa della filologia, ma del semplice turpiloquio, non diverso da quello che è continuamente adoperato contro i grillini. Si veda il lungo elenco degli insulti nei loro confronti recuperati da Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano il 4 febbraio scorso (”Senti chi insulta”).

Postato giovedì, 6 febbraio 2014 alle 1:43 pm da Pandorino”

VISTO CHE IL COMMENTO ERA STATO CENSURATO ho aggiunto:

“E tu piantala con ’ste censure penose (da “pene”, naturalmente).

Postato giovedì, 6 febbraio 2014 alle 1:49 pm da Pandorino ”

Ma la tipa, che ha il sense of humour di un paracarro, ha CENSURATO pure quello. Oh com’è bello dibattere di satira sul blog di Loredana Lipperini!”

MEACCI INDIGNATA LIPPA GRIDA “AL LUCIO! AL LUCIO!”

febbraio 3, 2014

meacci
(Meacci Indignata Anna)

Quando in Lipperatura Lucio Angelini firmava i propri commenti con nome e cognome reali, Madama Peperina lo accusava di volersi fare un nome a sue spese. Allora iniziò a firmarsi con dei nick inventati di volta in volta e Madama Peperina lo accusò di praticare il morfismo. Adesso è lei a fargli pubblicità (ancorché negativa) gridando “AL LUCIO! AL LUCIO!” ogni volta che crede di scorgerlo dietro ogni commentatore non in linea con il peperin-pensiero. Stamattina, per esempio, Madama Peperina si strappava le vesti per le sue solite ossessioni antigrilline.

http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/2014/02/03/la-sindrome-di-foster-jenkins-e-gli-odiatori/

Tale HATE VICTIM ha obiettato:

“Non so chi ricordi il personaggio televisivo di MEACCI INDIGNATA ANNA. Ecco, la Lippa mi ricorda un po’ lei. Che cosa c’è di più orribile, scandaloso, tragico, insostenibile delle ruberie, della demenza amministrativa, degli sperperi dei governi che si sono succeduti da vent’anni a questa parte?”

(Postato lunedì, 3 febbraio 2014 alle 12:22 pm da Hate Victim)

Dal cortile si è subito levato il seguente starnazzo:

“Loredana, che si può aggiungere? Ci sono i cosiddetti “ma-anchisti” che troveranno sempre da ridire, proponendo: MA ANCHE… vedi Hate Victim qui sopra (mamma mia che superba dimostrazione di sagacia nella scelta del nome!). La mia risposta è che di più orribile ecc ecc c’è non saper mai confrontarsi con le altre persone con argomenti. Tutto il resto è, come si dice anche in psicologia, “spostamento dell’attenzione”.”

(Postato lunedì, 3 febbraio 2014 alle 12:30 pm da ElenaElle)

E Madama Peperina:

“ElenaElle, possibile che tu ancora non riconosca Lucio Angelini? 😀 Eppure ha uno stile inconfondibile 😀 Proseguiamo la discussione e ignoriamo, grazie.”

(Postato lunedì, 3 febbraio 2014 alle 12:33 pm da lalipperini)

“Che peccato, speravo fosse una new entry! 😦 “, si è rammaricata ElenaElle, che forse segretamente si augura di veder apparire nel commentarium un minimo di dissenso in mezzo a tanti lecchini e lecchine.

(Postato lunedì, 3 febbraio 2014 alle 12:39 pm da ElenaElle)

Epperò HATE VICTIM mi ha subito contattato in privato per segnalare che la sua replica è stata prontamente CENSURATA, secondo la meschina consuetudine della nostra MEACCI INDIGNATA LIPPA. Questa:

“Il commento della Lippa (che, tradotto in semplicese, significa: ‘ignoriamo una merda umana come Lucio Angelini, che non potrà mai elevarsi al livello di raffinatezza a cui si librano coloro che mi osannano’) la dice lunga su chi dispensa odio e razzismo malgré soi.”

(Postato lunedì, 3 febbraio 2014 alle 2:39 pm da Hate Victim#)

Povero Lucio Angelini, innocente vittima dell’odio e della prosopopea di Meacci Indignata Lippa:-)