Archive for dicembre 2016

DELL’UMILTÀ DI MIA CUGINA SCRITTRICE

dicembre 15, 2016

marilippa3-1

Anche le Lipperini, nel loro piccolo, rosicano??? Macché!!! Scriveva mia cugina il 29 settembre 2016, in un post che mi è caduto casualmente sotto gli occhi solo ora:

*** Poi, non è che io sia una santa. Non sono immune, ovvero, da tutte le passioni tristi che osservo negli altri, dalle chiusure al mondo, dall’essere autoriferita, dal provare quella punta di dolore nel sentirti sottovalutata per colpa – già, per colpa – di qualcun altro che non sei tu. Lo capisco bene, cosa significhi, per esempio, essere convinta di aver scritto ilromanzopiùbellodelmondo e leggere qualche nuova uscita chiedendoti “ma come? pubblicano questa roba e io ancora non so bene chi, dove, perché?”, oppure “ma come? tutti impazziscono per questa roba e non per quel che scrivo io?”, oppure ancora “ma come? candidano questa roba a un premio e io invece?”. Mi capita spessissimo. Capita quasi sempre, ed è normale che sia così. Con alcune differenze caratteriali, e un tempo avrei detto anche di genere. Ne parlavamo, con Chiara Palazzolo, nelle solite lunghissime telefonate che tanto rimpiango: succede spesso – ci dicevamo – che quando uno scrittore riceve una critica, o un rifiuto, o una sottovalutazione, si trinceri dietro un’autostima così forte (e salvifica) che lo porta a considerare colpevoli gli autori della critica e del rifiuto e dell’indifferenza. Una scrittrice, ci dicevamo ancora, si colpevolizza: è colpa mia, dice. Non sono abbastanza brava. Ho scritto una vera schifezza. Meglio cambiare mestiere, o buttare via tutto e ricominciare. In un particolare sbagliavamo, Chiara e io: non capita a tutte le scrittrici. Capitava a noi due, e a me, la sopravvissuta, capita ancora oggi: davanti alla piccola ferita dell’ego (ma come, pubblicano questa roba e io, eccetera), la reazione non è “mondo editoriale cinico e baro” bensì “sono un disastro”.***

Oh, com’è umile mia cugina lapeperina!

Annunci